martedì 12 agosto 2008

CON L'AMORE DI UNA LEONESSA - La mia vita con un guerriero Samburu- Christina Hachfeld Tapukai




Come molti stranieri ero stata attratta dal Kenya e anch'io ero rimasta affascinata in modo inspiegabile dall'Africa. Nel mio cuore ardeva un fuoco sereno per questa parte di mondo tanto misteriosa e tutti i miei pensieri e le mie sensazioni erano pervasi da un indefinibile incantesimo a cui non potevo sottrarmi. Molti viaggiatori rimangono vittime del fascino di questo continente e del forte impulso a tornarci continuamente o addirittura a rimanerci. E' una forza quasi inquietante, che continua a esercitare un richiamo e a rendere irrequieti fino a quando non si riesce a tornare. Il continente nero cela in sé un profondo segreto. Qui è presente qualcosa che nessun'altra parte del mondo può rivendicare. La chiave è nell'Africa stessa. Forse non si tratta che dell'eterna ricerca dell'origine di ogni essere, del desiderio di avvicinarsi agli albori dell'umanità, per tornare al luogo in cui il cuore dell'uomo ha cominciato a battere; forse è il bisogno di scoprire un paradiso in cui potersi perdere, non un paradiso di opulenza, bensì di ciò che è puro e originario.


Ero e rimango profondamente convinta che in Africa ci sia qualcosa di unico e che, senza voler fare troppe supposizioni, il suo lato oscuro abbia il potere di esercitare una forte attrazione su ogni persona sensibile in grado di percepirlo.


L'Africa è un continente pieno di meraviglie, nel vero senso della parola!

1 commento:

Annabell ha detto...

il primo commento sul tuo nuovissimo blog non può non essere il mio... è affascinante il modo in cui descrivi l'Africa e può essere solamente il frutto di un amore autentico.
In bocca a lupo per tutto
Annabell