domenica 14 dicembre 2008

Perchè un TUC TUC




Come dicevo uno degli obiettivi di questo viaggio prevedeva la destinazione di circa 2500 euro raccolti con alcune iniziative in Italia.


Abbiamo voluto verificare con i nostri occhi quale poteva essere la necessità del momento e abbiamo fatto alcune considerazioni:

il sostentamento ai bimbi non manca, alcuni bambini sono "sponsorizzati", questo è il termine che usano loro per indicare il sostegno a distanza, è un termine che a me non piace, ma devo dire che rende l'idea, con i soldini che vengono inviati, diversi bimbi hanno assicurato cibo, cure mediche, e scuola. E poi ci sono gli amici di tutto il mondo che mandano piccoli aiuti. La costruzione del nuovo orfanotrofio prosegue, anche se ha subito dei rallentamenti, perchè il governo ha imposto che i bimbi vengano suddivisi nei dormitori, non solo per sesso, ma anche per età. Il refettorio è pronto, l'infermeria anche, un dormitorio è quasi finito, altri due sono in costruzione. Il progetto iniziale prevede una struttura che sia autonoma e che si possa autosostenere, per cui sono stati previsti anche la coltivazione di un orto e l'allevamento di alcuni animali. E devo dire che i responsabili del centro hanno lavorato molto bene: ci sono diverse mucche che producono latte sufficiente per il sostentamento dei bimbi e per la vendita ad un resort con cui è stato firmato un contratto di fornitura, mentre eravamo lì è anche nato un vitello. Stessa cosa per le galline, sono tante e producono tante uova. Nell'orto mi hanno mostrato con grande orgoglio piante di banano, mango, papaya, frutto della passione, ananas, e poi verdure come melanzane, peperoni, pomodori. La produzione è ancora minima, ma promette bene. E i ragazzi più grandi ci si dedicano con tanta dedizione.


Avevamo pensato di acquistare il materiale per l'arredamento e la stumentazione necessaria alla nuova infermeria, ma prima che i bimbi possano trasferirsi nella nuova struttura passerà ancora molto tempo e il rischio è che le cose acquistate si rovinino o vengano rubate prima che possano essere utilizzate. Allora osservando la vita di questa piccola comunità ci siamo resi conto di una cosa, su 85 bambini, ogni giorno almeno 4 o 5 devono essere accompagnati dal medico, perche ammalati e questo comporta la spesa di almeno 10 euro al giorno per il trasporto in ospedale. Così vale per tutti i piccoli spostamenti necessari e allora abbiamo pensato ad un TUC TUC.

E' un mezzo di trasporto molto utilizzato in quelle zone, è praticamente un Ape adibita al trasporto di persone, con consumi ridottissimi. Possedendone uno la comunità può abbattere la spesa necessaria ai trasporti in ospedale e può anche avere degli introiti, utilizzandolo come taxi a pagamento per chi ne ha bisogno nei dintorni.

Ci siamo messi alla ricerca di un modello usato, perchè nuovo era proprio fuori badget, ne abbiamo visionati molti, Piergiulio li ha provati tutti personalmente, ed è stato divertente vederlo sfrecciare sulle strade africane con questo mezzo, osservato da tutti perchè assolutamente fuori luogo: un Muzungo Driver!? Abbiamo contrattato con tutta Malindi e dintorni per riuscire ad avere il migliore al prezzo più basso.

Alla fine ce l'abbiamo fatta, ed è stata una grande festa.






Gli amici di "Lucignolo", ristoro sul lago di Martignano, hanno donato circa 650 euro; la mia mamma ha realizzato e venduto alcune creazioni di bigiotteria artigianale e il ricavato, 150 euro si è unito al gruzzolo; Riccardo e il suo papà si sono prodigati nella zona di Rovigo e grazie al Coro di Montepasubio, al Progetto Vista Toffoli, ai dipendenti BNL,Wind, Rce Foto, Martinelli. Wisp di Rovigo hanno raccolto il resto della somma.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

ce l hai fatta chui...finalmente hai aggiunto qualcosa.guarda che quando torna giacaranda glielo dico che non è che ti sei dedicata molto a scrivere.comunque io sono una tua affezionata fans.ti seguo sempre.ti abbraccio anto.

Didi ha detto...

Ottima idea il "tuc tuc".. ma avete poi comprato anche il terreno per voi?

Annabell ha detto...

Troppo forte Piergiulio con l'ape..me lo immagino!Siate orgogliosi di voi!
Annabell

Annabell ha detto...

Sei bellissima tra i Kenyoti!!!